Best of 2020: Nuove scoperte

PRIMO POSTO

Racconti – Chiara Marena

“Racconti” è un’opera di Chiara Marena, edita da Mondo Nuovo nel 2020.

Si tratta di una raccolta di racconti, scritti (quasi tutti) tra il 2010 e il 2011.

Cosa c’è dentro

Ogni storia prende spunto da episodi di vita comune, ma, attraverso la penna dell’autrice, viene contaminata da elementi grotteschi e assurdi, che rendono lo scritto molto originale e godibile.

Ad esempio, leggendo questa esilarante raccolta, si scopre, tra le altre cose, che:

  • Le disgrazie capitano solo di lunedì;
  • I frullati si possono masticare;
  • I figli unici sognano la morte di tutti, perché vogliono ereditare la terra.

Il lettore si perde nei meandri di storie che, all’inizio, sembrano ordinarie e autobiografiche, ma poi partono per la tangente, disfacendosi in mille rivoli e assumendo i tratti del comico e dell’assurdo.

Così, possiamo seguire le vicende di una famiglia che finisce l’acqua fredda (non l’acqua calda, proprio quella fredda!) e che incontra gli alieni; di una coppia che ha problemi di differenza di pressione e segue programmi in diretta da una discarica abusiva; di colei che fa progressi solo nel campo della frustrazione; di una disoccupata che si muove in un “sistema […] che renderebbe inaccessibile il Paradiso a un Santo privo degli agganci giusti”; di un profeta che appare in sogno; oppure le vicende tragicomiche di una coppia ipocondriaca che porta al parco i propri virus, cercando di educarli a distinguere il bene e il male.

Una raccolta da leggere tutta d’un fiato

Scherzi e velleità da recensore a parte, la raccolta è uno scritto di spessore e Chiara Marena un’autrice interessante.

Lo stile fresco, le trovate comiche e la narrazione continuamente sospesa tra verosimiglianza e assurdo, la capacità di far sorridere e di far riflettere nel giro di una pagina sono doti rare e apprezzabili, soprattutto negli autori emergenti.

Lo stile ricorda molto quello di Benni (ecco perché compare nel racconto che ho umilmente proposto) e, a tratti, quello di Pennac, ma, come già detto, risulta assolutamente originale.

I racconti di Chiara Marena sono da leggere tutti d’un fiato.

Lo sforzo sarà minimo, ma la soddisfazione sarà grande.

Vi prometto un sorriso ogni due pagine e una riflessione ogni cinque/sei.

Vi prometto anche una morale, che è sussurrata ma ha la consistenza della pietra:

Siamo tutti eccezioni alla regola e la regola non esiste”.

Qui la recensione completa!

Pagine: 1 2 3 4 5 6

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.