VARIAZIONE – ROBERTA CAPRIGLIONE

L’opera

Si tratta del secondo romanzo di Roberta Capriglione, edito da Casta Editore (2020)

La trama

Viola vive immersa in una realtà che non riesce ad accettare, perseguitata dai rimpianti dei sogni abbandonati in un cassetto nascosto.

Ma proprio quando inizia a immedesimarsi nell’ultimo avanzo di cera di una candela, arriva un invito inaspettato da parte di un vecchio amico. Nonostante l’iniziale esitazione, la donna accetta la proposta e si ritrova, così, a trascorrere un weekend del tutto inusuale in compagnia di due ex compagni del liceo dal carattere completamente opposto: misterioso e taciturno il primo, ironico e solare l’altro.

Tra risate, rabbia e blocchi interiori da superare, i tre amici trascorrono alcuni giorni intensi e coinvolgenti, alla riscoperta dei sogni ormai perduti. Ogni momento passato insieme segna il passo per una nuova sfida che li porterà a comprendere che, a volte, bisogna tornare alle origini per ritrovare se stessi. Sarà proprio un punto lasciato in sospeso vent’anni prima a trasformare il presente in un nuovo inizio.

L’autrice

Roberta Capriglione nasce a Catanzaro, nel 1976. Si laurea a Milano in Relazioni Pubbliche, per poi trasferirsi a Roma. Prima di scoprire la passione per la scrittura, ha lavorato per alcune importanti società multinazionali. 

Con il vento a favore, il suo primo romanzo, è stato pubblicato da Capponi Editore a marzo 2018. Si è aggiudicato il premio “Pianeta donna” al Concorso Internazionale Montefiore ’18 ed è rientrato nella lista dei finalisti all’Etnabook ’19 e al Premio Tre Colori ‘20. Variazione, la sua seconda opera (Casta Editore 2020) ha già collezionato un posto da finalista al premio Argentario ’19 e il podio al concorso Note Letterarie. Oltre a questi due romanzi e al terzo in corso d’opera, ha scritto numerosi racconti, tra cui Binario 7 (Montegrappa Edizioni) e Tu ci sarai (Apollo Edizioni).

Perché lo abbiamo scelto

Perché l’autrice ha uno stile pulito ed elegante, che spesso assume delle tonalità poetiche. La scelta di certe parole riesce a creare immagini notevoli e la lettura scorre in modo piacevole, come un compagno dei vecchi tempi.

La storia (seppur breve) funziona, riuscendo a non cadere nel cliché del romance banale.

Le letture dei suoi altri romanzi potrebbero rivelarsi molto interessanti…

La frase che ci ha colpito

È proprio come accade a una candela: in origine è possente, alta e sicura, con una fiamma viva che illumina e dona una sensazione di calore. Poi pian piano si consuma e diventa piccola, sempre di più fino a diventare un accumulo di cera sciolta. La sua luce diventa debole, quasi velata, perde forza, nonostante gli inutili tentativi di splendere. Lotta, pulsa, si ribella, fin quando, ormai rassegnata a un destino stabilito, non decide di emettere l’ultimo invisibile bagliore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.