PURPLE LILIES – LAVINIA MORANO

  •  
  • VETRINA

L’opera

“Purple Lilies” è un romanzo di narrativa dark fantasy horror edito da Brè Edizioni.

L’autrice

Lavinia Morano, stella del nostro blog letterario, nasce nel profondo sud, a Vibo Valentia, poco più di trent’anni fa. Dopo essersi laureata con il massimo dei voti in Lingue e Letterature Moderne presso l’Università della Calabria, a Cosenza, si trasferisce nel Nord dell’Inghilterra dove lavora come assistente di lingua. Più tardi, si sposta a Brighton dove, nel 2015, consegue il Postgraduate Certificate in Education e Qualified Teacher Status presso la “University of Sussex”; inizia così a insegnare Lingue nelle scuole primarie e secondarie; intanto, nel poco tempo libero, scrive brevi articoli a carattere filosofico e letterario per la rivista bimestrale “Santa Maria del Bosco”.

In seguito, l’amore per la lettura e la scrittura la spingono a cercare un altro tipo di lavoro, in modo da poter dedicare più tempo ai suoi hobby. Inizia a lavorare come LRC Co-ordinator in una scuola secondaria e, successivamente, come Teaching Assistant in una scuola primaria a Brighton, senza mai smettere di insegnare Italiano e Spagnolo privatamente.

Dalla sua passione per la scrittura derivano risultati concreti: nel marzo 2019 viene pubblicato un suo breve racconto su un’antologia curata da Vincenza Alfano per L’Erudita: “Il libro dei libri in cento parole”. Nel mese di ottobre 2019 viene pubblicato un altro breve racconto su un’antologia curata da Vincenza Alfano per L’Erudita: “Una storia per ogni giorno”.

Nel mese di novembre 2019, infine, pubblica il suo primo romanzo, “Purple Lilies”, con la Casa Editrice “Brè Edizioni”.

Qui la recensione completa

Perché l’abbiamo scelto

Perché la trama è avvincente e originale. Perché la scrittrice traccia una fabula precisa che non si perde per la strada, sebbene gli avvenimenti che ruotano attorno all’intreccio principale siano tanti. E tanti sono i personaggi, tantissime le comparse. Eppure, il lettore non si confonde, né si sente smarrito. Anzi, ogni parola, ogni pagina, servono a coinvolgerlo e a fornire coerenza alla storia.

La frase che ci ha colpito

Aveva radunato in sé una serie di pensieri felici presi dalla memoria collettiva dell’umanità

E glieli aveva scagliati addosso con la potenza di un fulmine, nella speranza di addolcire il suo cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.